XXIV RASSEGNA TEATRALE

STORIA DELLA RASSEGNA

Pubblicato il

L’ATTIVITA’ TEATRALE NEL LICEO CLASSICO STATALE “CAGNAZZI” DI ALTAMURA Nel 1994 il Liceo Classico “Cagnazzi”, che aveva in corso la realizzazione del  Progetto Giovani 2000 – Odisseo, sotto la spinta del Preside Prof Filippo Tarantino e con il coordinamento della Prof.ssa Donata De Ruvo,  enuclea da tale progetto l’attività teatrale sviluppandone ed ampliandone  i relativi contenuti. Nasce in quell’anno il 1° laboratorio teatrale allo scopo di far meglio comprendere  ai giovani i testi classici, laboratorio che prosegue nell’anno successivo, con la denominazione “Gruppo Teatrale del Liceo Cagnazzi”. Nel 1996, anche con la collaborazione della regista Anna Antonino, il Gruppo Teatrale allestisce il 1° spettacolo in forma itinerante dal titolo “Una sera … tanti anni fa” nel complesso monumentale del Monastero del Soccorso “Principessa Margherita di Savoia”. Nel 1997, sollecitata dalle insistenti richieste degli studenti, la Scuola riattiva e dà nuovo impulso all’attività teatrale e allestisce lo spettacolo “Il Viaggio di […]

XXIV RASSEGNA TEATRALE

TEMA DELL’ANNO: EUMENIDI

Pubblicato il

L’Orestea è la trilogia di Eschilo costituita dalle tragedie Agamennone, Coefore, Eumenidi e seguita dal dramma satiresco Proteo, opera andata perduta, con cui Eschilo vinse le Grandi Dionisie nel 458 a.C. Le tragedie raccontano una storia suddivisa in tre episodi: l’assassinio di Agamennone da parte della moglie Clitemnestra, la vendetta del loro figlio Oreste che uccide la madre, complice la sorella Elettra, la persecuzione del matricida da parte delle Erinni e la sua assoluzione da parte del tribunale dell’Areopago. La terza tragedia, conclusiva della trilogia, si intitola Eumenidi e racconta delle Erinni, dee che impersonano la vendetta, ma allo stesso tempo la giustizia, nella loro duplice componente negativa e positiva. Si narra che dopo il matricidio, inseguito dalle Erinni, Oreste si rifugia nel tempio di Apollo a Delfi. Quando la sacerdotessa del dio entra nel tempio per pregare, ne esce inorridita da una terribile visione: Oreste, supplice, con le mani insanguinate, si trova presso l’altare del dio, […]