L’ALCESTI

L’Alcesti è una tragedia rappresentata alle Dionisie nel 438 a.C. a lieto fine e questo aspetto, oltre al fatto che il personaggio di Eracle presenta tratti marcatamente comici, fa pensare che essa fu rappresentata in luogo di un dramma satiresco. E’ una tragedia che ha un carattere particolare per altri aspetti: in essa compaiono motivi affini alla fiaba popolare, come la moglie che offre la propria vita in cambio di quella del marito e la lotta dell’eroe per strappare alla morte la donna. Tuttavia un intima commozione tragica spira dalla tenera figura della protagonista, quando sta per lasciare la vita. Il mistero di Alcesti di Marguerite Yourcenar “il favore degli dei porta sventura ai mortali”. Con “Il mistero di AlcestiMarguerite Yourcenar recupera la fedeltà al modello greco,ma ne cambia l’ambientazione. Il mito si imborghesisce e l’attenzione della scrittrice si concentra sull’approfondimento del rapporto problematico tra i due sposi, segnato da incomprensioni e tensioni che si dissolvono con la presa di coscienza di Admeto. Il mito di Alcesti ci mostra due temi presenti nell’inconscio e nelle coscienze: l’idea dell’immortalità unita a quella di un dio salvatore trionfatore sulla morte e l’idea della salvezza di una creatura ottenuta con il sacrificio di un’altra

Leave us a Message